Come fare la macedonia di frutta fresca
La macedonia di frutta è un mix di frutta mista, in genere tagliata a pezzi, servita con succo di limone, zucchero, gelato o panna montata. Semplice, sana e gustosa, è perfetta per una merenda genuina che dia il giusto apporto energetico senza appesantire o contribuire ad eccedere con le calorie.

Lo stesso discorso vale anche per la macedonia come dessert; questa infatti si presenta come il miglior compromesso possibile tra voglia di gusto e desiderio di leggerezza, per non rinunciare la dolce, neanche quando si è a dieta.

La macedonia può essere la scelta migliore soprattutto in estate, quando complice il caldo e le giornate trascorse all’aperto, la necessità di rigenerarsi mangiando in maniera sana ed equilibrata diventa un fattore importantissimo. Può essere servita come golosissimo dessert di fine pasto, magari in una cena in terrazzo, quando al calar del sole, servita con una pallina di gelato o un ciuffetto di panna montata, diventa un dessert per veri gourmet.

Come fare la macedonia: la scelta della frutta
Per preparare una macedonia perfetta è fondamentale scegliere sempre frutta fresca di stagione, così che la naturale dolcezza dovuta agli zuccheri della frutta, che è arrivata a perfetta maturazione, rendono possibile ridurre al minimo (se non eliminare) altri ingredienti che contribuirebbero ad innalzare l’apporto di zuccheri e calorie. Scegliete quindi sempre la frutta in base a quello che la stagione vi offre e non rischierete così mai di sbagliare. Preferite sempre frutti sani, sodi e maturi. Sulle tipologie da mixare tra di loro non ci sono limiti o vincoli, se non quelli della disponibilità. Se proprio avete il desiderio di aggiungere un frutto che non avete, potrete scegliere tra quelli sciroppati, magari anche fatti in casa, come le albicocche, le pesche o le ciliegie.

Come fare la macedonia: il taglio della frutta
La frutta che utilizzate nella preparazione della macedonia deve essere sempre lavata e preferibilmente sbucciata (operazione quest’ultima indispensabile in particolar modo per quei frutti che presentano una buccia spessa). La frutta deve quindi essere tagliata, sempre meglio scegliere un taglio simmetrico, quindi regolatevi sulla misura dei frutti più piccoli a vostra disposizione (ovviamente senza arrivare alla misura dei ribes!)

Come fare la macedonia: gli ingredienti da aggiungere
Dopo aver tagliato tutta la frutta a vostra disposizione ed avere riunita in una ciotola capiente potrete irrorarla con del succo di limone, per evitare l’ossidazione (quindi l’annerimento) che colpisce in particolare frutti come mele, pere, banane. Potrete quindi aggiungere dello zucchero, che contribuirà ad ottenere un gusto più dolce, questo è indicato (a mio avviso) soprattutto per la frutta invernale dal sapore un po’ più acre, mentre potrete ometterlo (io non lo aggiungo mai) con la frutta estiva, più dolce e zuccherina. Se la macedonia è destinata ad un pubblico adulto potrete aggiungere anche un aroma come maraschino, Strega o Rum. Se invece il vostro è un pubblico goloso potrete arricchirla con una pallina di gelato (il gusto lo potrete scegliere in base a quello che avete a disposizione) o un bel ciuffo di panna montata.Come fare la macedonia fresca