INGREDIENTI

250 grammi farina di castagne

40 grammi uvetta / uva passa / uva sultanina / uva secca

30 grammi pinoli

3 cucchiai olio di oliva

q.b. rosmarino

q.b. sale

PREPARAZIONE
1) Mescola con una frusta 250 grammi di farina di castagne, un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio d’oliva e 3 decilitri di acqua tiepida, mescolando con una frusta per ottenere una pastella densa.
2) Ritaglia un disco di carta da forno, bagnalo, strizzalo e usalo per foderare uno stampo di 24 centimetri di diametro. Spennellalo di olio d’oliva, versavi la pastella, distribuisci sopra 30 grammi di pinoli e 40 grammi di uvetta passa ammorbidita in acqua e strizzata e aghi di rosmarino.
3) Cuoci il castagnaccio in forno caldo a 180° C per circa 50 minuti.
Ricetta tradizionale delle zone appenniniche di Piemonte, Liguria, Toscana ed Emilia Romagna, il castagnaccio è una sorta di torta non particolarmente dolce ma nutriente e genuina. Un tempo spesso si gustava da solo per la merenda oppure accompagnato con della ricotta come dessert. Per i sui ingredienti poveri (niente uova e niente burro!) e l’impiego della sola farina di castagne naturalmente priva di glutine si presta ad essere portato in tavola anche come dolce vegano ideale per chi soffre di celiachia.