INGREDIENTI

600 gr pasta brisÉe

600 gr coniglio polpa

300 gr tortellini al prosciutto crudo

150 gr verdure per soffritto surgelate

60 gr burro

50 gr grana padano fresco

1.5 dl porto

1 tuorlo

q.b. timo

q.b. sale

q.b. pepe

1) Soffriggete le verdure surgelate in un tegame con 50 g di burro, unite la carne a dadini e un rametto di timo, salate, pepate e sfumate con il Porto; poi abbassate la fiamma e cuocete per 30 minuti, versando un poco di acqua calda ogni volta che sarà necessario.
2) Lessate i tortellini in abbondante acqua bollente leggermente salata, scolateli al dente, conditeli con il ragù e il grana e lasciateli intiepidire.
3) Tirate 2 terzi della pasta in una sfoglia sottile e con questa foderate uno stampo a tronco di cono di un litro, rivestito con carta da forno unta con il burro rimasto. Riempitelo con i tortellini e coprite con la pasta restante stesa in un disco poco più grande dello stampo; fate un foro al centro con un piccolo tagliapasta, sigillate i bordi, eliminate la pasta in eccesso e con questa decorate il timballo. Spennellatelo con il tuorlo sbattuto e infornate a 200° per 40 minuti.

Il vino giusto Il Chiaretto del Garda ha una predilezione per le paste ripiene: rispetta la delicatezza del coniglio e il profumo del Porto.